Riabilitazione neuropsicologica

La riabilitazione neuropsicologica si rivolge a coloro che presentano una patologia organica che compromette una o più funzioni cognitive (memoria, attenzione, linguaggio,…), oltre alle potenziali ricadute sul piano comportamentale. Tra queste patologie le più comuni sono le demenze (ad esempio la Malattia di Alzheimer), l’ictus e i traumi cranici.

Il trattamento riabilitativo parte dalla valutazione dello stato attuale della persona al fine di individuare le aree coinvolte, per poi impostare il percorso tarato sulle esigenze specifiche rilevate; in particolare ci si servirà del metodo della stimolazione cognitiva: intervento orientato al benessere complessivo della persona e finalizzato alla riattivazione delle competenze residue, al rallentamento della perdita funzionale delle abilità cognitive allo scopo di mantenere il più possibile l’autonomia individuale, attraverso attività mirate e differenziate.

Inoltre, lo psicologo, avendo come obiettivo principale la cura della persona a 360°, lascerà degli spazi dedicati all’ascolto delle eventuali difficoltà emotive emergenti.

L’intervento psicologico a domicilio permette di intraprendere un percorso di riabilitazione e di sostegno psicologico in situazioni in cui, a seguito di una malattia o un incidente, la persona non avesse la possibilità di spostarsi da casa o comunque avesse difficoltà nel farlo. Inoltre, offre la possibilità di proseguire con il lavoro già iniziato nella fase di ricovero, nel luogo che maggiormente fa sentire al sicuro e protetti, la casa.

 

Allo psicologo si possono rivolgere anche i familiari che trovano difficoltà nella comprensione e nella gestione di tali problematiche.

 

Il servizio a domicilio offre:

 

  • Valutazione dello stato cognitivo

  • Stimolazione cognitiva

  • Percorsi per far emergere, potenziare e/o riabilitare le risorse presenti

  • Percorsi di comprensione e/o accettazione della patologia

  • Percorsi di sostegno alle conseguenze psicofisiche

  • Sostegno ai caregivers

 

 

SOSTEGNO

Il sostegno psicologico è un intervento di tipo supportivo a cui si fa ricorso quando vi è la necessità di ripristinare uno stato di benessere; si parte dalla valutazione delle abilità, delle risorse, dei punti di forza dell’individuo ma anche delle problematiche e difficoltà eventualmente presenti, al fine di migliorare la qualità di vita e l’adattamento alle diverse situazioni.

COUNSELLING (BENESSERE PSICOLOGICO)

Percorsi di benessere psicologico possono essere intrapresi quando si presentano difficoltà all’interno della propria vita affettiva, amicale, lavorativa, con l’obiettivo di esplorare la natura delle problematiche, comprenderle e rinforzare le capacità personali di problem solving (risoluzione dei problemi). Tali percorsi consentono all’individuo di prendere consapevolezza dei propri punti di forza e risorse, di rinforzare le proprie capacità e di renderlo autonomo nell’affrontare scelte e prendere decisioni.

 

PSICOEDUCAZIONE

La psicoeducazione, come il nome stesso mette in luce, ha l’obiettivo di educare i pazienti e/o i loro familiari in merito ad uno specifico argomento di interesse. Per ottenere ciò, il professionista aiuterà ad accedere e comprendere le informazioni relative alla natura e alla gestione della problematica portata all’attenzione. Questa forma di aiuto psicologico facilita chi si trova in difficoltà a trovare le risposte che cerca sul disturbo stesso, sulle modalità di intervento corrette e scorrette e sulle possibili conseguenze.